Berlusconi: ''Al voto al più presto''

Berlusconi: ''Al voto al più presto''

ROMA – Per il Cavaliere non ci sono dubbi: le elezioni si stanno avvicinando. Silvio Berlusconi ne ha parlato poco prima di accedere al gruppo di Forza Italia alla Camera, respingendo ogni ipotesi di un accordo con l’attuale maggioranza e di un eventuale governo tecnico per fare le riforme. L’ex Presidente del Consiglio ha anche confermato che “non c’è nessun pressing”, né suo ne dei suo collaboratori, al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

BOCCIATO VELTRONI – “Non siamo disponibili. In questa situazione del parlamento e del paese non siamo disposti a rinviare il momento di nuove elezioni" ha affermato il presidente di Forza Italia, respingendo la proposta formulata mercoledì dal segretario del Pd, Walter Veltroni, alle forze di opposizione, per stipulare una intesa che faciliti il percorso di modifica della Costituzione e la riscrittura della legge elettorale.

“POTREMMO VOTARE IL DL SICUREZZA’’ - Forza Italia potrebbe votare il decreto del governo sulla sicurezza? "Stiamo decidendo se votarlo – ha risposto Berlusconi- se verranno accettate certe modifiche potrebbe anche essere di si. Ma è un aspetto sul quale stiamo ancora lavorando".

NESSUN PRESSING SU NAPOLITANO – “Non c'è nessun pressing, né io né i miei abbiamo mai nemmeno telefonato a Napolitano” ha risposto il Cavaliere a chi gli ha domandandato se il continuo riferimento alle elezioni anticipate possa essere interpretato come un pressing nei confronti del capo dello Stato, Giorgio Napolitano. “I nostri deputati –ha spiegato il leader di Fi- non avevano bisogno di essere rincuorati. Il deputato è aggredito ogni giorno dalla gente che chiede quando si tornerà al voto... Chiedendo le elezioni noi interpretiamo i sentimenti di tutta la gente”.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -