Berlusconi: ''Fino vuole fare i gruppi separati''

Berlusconi: ''Fino vuole fare i gruppi separati''

Berlusconi: ''Fino vuole fare i gruppi separati''

ROMA - Gianfranco Fini si deve assumere ogni responsabilità se intende lasciare il Pdl. E' questo il senso di una parte dell'intervento del premier Silvio Berlusconi all'ufficio di presidenza del partito, da lui stesso convocato per "comunicazioni urgenti" dopo il faccia a faccia di giovedì con il presidente della Camera. Tra i due cofondatori del partito resta il gelo. "Ho tentato di convincere Fini, ma lui vuole fare i gruppi separati", avrebbe detto Berlusconi.

 

La convocazione dell'ufficio di presidenza - di cui fanno parte 37 membri tra cui lo stesso Berlusconi e i tre coordinatori Bondi, La Russa e Verdini, - sembra insomma essere stato il modo per ufficializzare una volta di più lo stato di tensione. Una mossa che ha spiazzato i finiani.

 

Intanto il leader della Lega, Umberto Bossi, dopo aver consigliato al Cavaliere di "trattare" con Fini vede nubi all'orizzonte sul governo. "Se le cose non si rimettono a posto ci sono le elezioni", ha detto il ministro delle Riforme. E poi aggiunge: "Non ho certezze ma temo che la cosa non si rimetterà a posto...".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -