Berlusconi: ''I 317 voti di sfiducia? Una bufala''

Berlusconi: ''I 317 voti di sfiducia? Una bufala''

Berlusconi: ''I 317 voti di sfiducia? Una bufala''

ROMA - "Sarebbe irresponsabile aprire una crisi. Sono determinato a continuare nell'interesse del paese". Lo ha affermato il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, durante con un incontro con la stampa a Sochi. Il premier si è detto convinto di "poter bene rappresentare" l'interesse degli italiani, "e con un colpo successivo di sovrastima vi dico che in questo momento nessuno tra i protagonisti della politica può ugualmente lavorare per rappresentare a questo livello il paese negli incontri internazionali".

 

Bocciato il terzo polo: "Che la mozione di sfiducia abbia 317 voti è una bufala, do a tutti l'appuntamento il 14 dicembre". "Il programma è chiaro - ha aggiunto -. Cambiare la legge elettorale per introdurre un tetto al premio di maggioranza, in modo che questo premio non scatti e che l'esile terzo polo diventi l'arbitro della situazione scegliendo di allearsi con la sinistra per il governo facendo tornare indietro il nostro sistema politico. Noi abbiamo introdotto la possibilità per i cittadini di scegliere il presidente del Consiglio, il programma di governo e le alleanze".

 

Il terzo polo, ha chiosato, vuole "tornare indietro alla situazione dei partiti che non davano la possibilità di scegliere il programma, di indicare le alleanze né chi avrebbe governato. Credo che nessuna delle persone di buon senso che hanno a cuore l'interesse del paese ritenga che questo sia nell'interesse del paese. Gli italiani non lo vorrebbero come non credo che desiderino un cambiamento di governo".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -