Berlusconi: ''Il mestiere di governo lo sappiamo fare''

Berlusconi: ''Il mestiere di governo lo sappiamo fare''

“Tutti ci hanno detto che questo risultato appare foriero di una grande possibilità di rinnovamento per il nostro paese”. Così il nuovo presidente del Consiglio Silvio Berlusconi a proposito delle telefonate ricevute dagli altri leaders europei. “Sono commosso e anche preoccupato perché la situazione che ereditiamo è difficile per l’Italia, per l’europa e per il mondo intero”. “Il mestiere del governo l’abbiamo imparato – ha detto Berlusconi – metteremo in pratica la nostra esperienza”.


“Potremo subito mettere le mani nella macchina dello stato per una operatività immediata – ha proseguito Berlusconi – con due vicende su cui intervenire urgentemente; la prima è la questione dei rifiuti di Napoli, dove confermo che svolgeremo il nostro primo consiglio dei ministri. Poi c’è la questione di Alitalia, e per fortuna che siamo intervenuti e penso che non ci saranno difficoltà a mantenere una compagnia di bandiera”.


“Dopo le due emergenze – prosegue Berlusconi – attueremo subito quelle misure che abbiamo più volte raccontato in campagna elettorale; interverremo per alleviare la situazione di difficoltà delle famiglie con l’abrogazione dell’Ici, la detassazione degli straordinari e dei premi di produttività e con l’adeguamento delle pensioni inferiori a mille euro al costo della vita”.


Berlusconi ha anche parlato del nuovo soggetto politico nato con il Popolo della Libertà. "Abbiamo già messo a punto insieme agli alleati le tappe accelerate grazie alle quali entro la fine dell'anno una alleanza elettorale fondata da principi comuni diventerà un'unica forza politica".


"Vedremo se ci sarà la possibilità di cambiare la legge elettorale o se affrontare tranquillamente il referendum che con il buon risultato di questa legge penso che possa essere bocciato dagli elettori", ha poi affermato Silvio Berlusconi rispondendo in conferenza stampa ad una domanda sul referendum. "Questa legge elettorale ha dato risultati storici. Vedremo quale sarà il miglioramento possibile".


Riguardo al condizionamento della Lega Nord nel suo futuro governo, Berlusconi è stato chiaro. “Ho sentito dire qualcuno che la Lega comanderà, la Lega non ha mai comandato in 5 anni di governo". Anzi, ha spiegato il Cavaliere, il partito del Carroccio “è sempre stato molto ragionevole al tavolo delle decisioni".



Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -