Berlusconi: ''L'Italia si è consegnata alla magistratura''

Berlusconi: ''L'Italia si è consegnata alla magistratura''

Berlusconi: ''L'Italia si è consegnata alla magistratura''

"L'Italia si è consegnata alla magistratura". E' il nuovo affondo del premier Silvio Berlusconi, che martedì ha partecipato alla festa di compleanno della deputata del Pdl, Pina Castiello. Il Cavaliere ha ribadito di non aver alcun timore dei processi che lo vedono in causa "perché le accuse non sono solo infondate ma addirittura ridicole". Quanto al ‘caso Ruby' ha parlato di "invenzioni", aggiungendo che la Procura di Milano non ha competenze né territoriali che funzionali.

 

Si tratta, insomma, di un caso di "violazione del sistema di legge molto grave". Quindi ha ribadito che a suo avviso il voto anticipato sarebbe un danno per il Paese: "Lo sottoporrebbe a un periodo di instabilità" su cui "le agenzie di rating stabiliscono il proprio giudizio".E in caso di voto "il nuovo governo, che io penso sarebbe comunque di centrodestra, si troverebbe in una situazione identica ma peggiorata da 4-5 mesi di instabilità. E a pagarne il prezzo sarebbero i contribuenti italiani".

 

Il premier ha quindi garantito che la riforma del federalismo passerà. "Con un pareggio andremo avanti lo stesso perché la legge consente al governo di procedere anche se il risultato della commissione è di pareggio", ha aggiunto. Prima di lasciare la festa, si è lasciato scappare una battuta: "E adesso bunga bunga per tutti".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -