Berlusconi: ''La partita di Milano non è persa''

Berlusconi: ''La partita di Milano non è persa''

Berlusconi: ''La partita di Milano non è persa''

MILANO - Per Silvio Berlusconi la partita di Milano non è persa. Al ballottaggio Letizia Moratti può riuscire a battere il candidato del centrosinistra Giulio Pisapia. Martedì sera il Cavaliere ha riunito i vertici del partito a palazzo Grazioli per fare il punto della situazione e stabilire le strategie in vista della seconda chiamata alle urne. Il premier, deluso per il risultato milanese, avrebbe esortato il partito a lavorare sulla campagna elettorale e dare le motivazioni sull'elettorato.

 

Il Pd punta a mostrare il "vero" volto di Pisapia, con manifesti elettorali che ricordano la provenienza della estrema sinistra dello sfidante della Moratti. Berlusconi non avrebbe ancora deciso però se esporsi in prima fila per l'elezione del sindaco di Milano. Il Cavaliere ha comunque ribadito che la maggioranza è compatta e permetterà  al governo di fare le riforme. Il leader della Lega, Umberto Bossi, ha chiesto di lavorare "ventre a terra" per cercare di ribaltare la situazione a favore della Moratti.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In caso di successo, è il ragionamento del Senatur, "potremo organizzare il rilancio e le riforme. Solo così ha senso restare. Altrimenti per noi è difficile reggere". Ma recuperare a Milano è "complicato".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -