Berlusconi: ''Magistrati e sinistra negano la democrazia''

Berlusconi: ''Magistrati e sinistra negano la democrazia''

Berlusconi: ''Magistrati e sinistra negano la democrazia''

Nuovo durissimo affondo del presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, contro le toghe e l'opposizione di sinistra. "Il gioco della sinistra e dei magistrati che usano la giustizia a fini di lotta contro il nemico politico è sempre più scoperto, sempre più pericoloso - ha affermato il premier al Tg4 -. Appena il nostro governo, che è eletto dal popolo, vara una legge a loro sgradita, la impugnano e la portano davanti alla Corte Costituzionale, che immediatamente la cancella".

 

"Loro chiamano tutto questo rispetto delle regole - ha proseguito -. Invece è l'esatto contrario: è la negazione della democrazia, è la negazione del voto e quindi della volontà del popolo". Parlando delle imminenti elezioni regionali, il Cavaliere non ha nascosto che tra le principali preoccupazioni ci sia l'astensione. Parlando del caos delle liste in Lazio e Lombardia, il Cavaliere ha ribadito che si tratta "una porcheria ben pensata a nostro danno".

 

Berlusconi si è poi rivolto agli elettori di centrodestra: "Vi invito a spiegare ai vostri amici e alle vostre amiche e a tutti i dubbiosi che la campagna di menzogne e di veleni della sinistra e dei suoi media rischia di spingere verso l'indifferenza. E quello dell'astensione dal voto è un pericolo che dobbiamo contrastare con la verità dei fatti". Quindi al Tg5 ha dichiarato: "per noi il successo sarà di salire a tre, quattro o cinque; ma già una regione in più sarebbe un successo".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -