Berlusconi: ''Mai detto che Alfano è il mio successore''

Berlusconi: ''Mai detto che Alfano è il mio successore''

Berlusconi: ''Mai detto che Alfano è il mio successore''

ROMA - "Mai detto che Alfano è il mio successore". Il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, nel corso del vertice con i capigruppo, avrebbe frenato sull'ipotesi di un passaggio di consegne, nel 2013, tra il Cavaliere e il Guardasigilli. "Ho detto che è una persona capace, ma siamo un partito democratico e deciderà il partito stesso il mio successore" avrebbe sottolineato il premier". Il Cavaliere ha poi garantito che la prossima settimana ci sarà un nuovo rimpasto di governo.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La seconda è stata fortemente caldeggiata dai Responsabili. Quanto al processo breve, sarà il guardasigilli, Angelino Alfano, a spiegare al presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, i contenuti del provvedimento, chiarendo le "false notizie" sull'incidenza della prescrizione breve su alcune stragi, come quella di Viareggio.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -