Berlusconi: ''Orgoglioso del mio stile di vita''. Famiglia Cristiana: ''E' malato''

Berlusconi: ''Orgoglioso del mio stile di vita''. Famiglia Cristiana: ''E' malato''

Berlusconi: ''Orgoglioso del mio stile di vita''. Famiglia Cristiana: ''E' malato''

BRUXELLES - Silvio Berlusconi si torna sul caso Ruby, la giovane minorenne di nazionalità marocchina che ha raccontato di aver partecipato ad alcune feste ad Arcore, bollandolo come l'affaire come "spazzatura mediatica". Da Bruxelles, dove il premier è stato impegnato per il Consiglio europeo, si è detto "orgoglioso" del suo stile di vita. "In casa mia entrano solo persone perbene, e soprattutto che si comportano perbene", ha aggiunto il Cavaliere.

 

In merito alla telefonata di Palazzo Chigi alla Questura per far rilasciare la giovane marocchina, Berlusconi l'ha negata rivendicando la sua buona fede: "Non ho mai fatto interventi di un certo tipo: ho semplicemente segnalato che c'era una persona che si proponeva per l'affidamento. Tutto qui. C'è solo stata una telefonata per trovare qualcuno che potesse rendersi disponibile all'affidamento per una persona che ci aveva fatto a tutti molta pena perché aveva raccontato a tutti una storia drammatica a cui noi avevamo dato credito". 

 

Berlusconi ha poi evidenziato che "con gli ospiti mi comporto in modo irripetibile, si può dire: amo la vita e amo le donne". Quindi ha aggiunto ancora: "Sui giornali leggo solo balle - ha evidenziato -. Non ho regalato auto a nessuno. Ripeto: mi sono adoperato per trovare un affidamento per questa ragazza, mi sembrava in una situazione drammatica. Non ho influenzato nessuno, conosco bene le prerogative del presidente del Consiglio".

 

"Una persona (Nicole Minetti, l'ex igienista dentale del premier eletta consigliere regionale in Lombardia, ndr) è stata mandata da me per aiutare questa persona". In merito ad un presunto invito a cena Berlusconi non ha voluto rispondere. E il Bunga Bunga? "E' una vecchia barzelletta che tanti anni dopo mi fa divertire ancora", ha tagliato corto.

 

Durissima la presa di posizione di Famiglia Cristiana. Berlusconi crea un problema "politico", ma anche un problema umano per "lo stato di malattia, qualcosa di incontrollabile", scrive Giorgio Vecchiato. "L'ultima bufera su Berlusconi e la sua corte di ragazze sta provocando ondate di reazioni, una diversa dall'altra", si legge, ma "fra tutte queste reazioni ne manca una che faticheremmo a definire, qualcosa che sta fra la tristezza civile e la pietà umana". Veronica Lario "lo aveva già segnalato", Berlusconi ha "una malattia, qualcosa di incontrollabile" ed è "incredibile che un uomo di simile livello non abbia il necessario autocontrollo. E che il suo entourage stia a guardare".

 

Intanto Ruby rischia di essere espulsa dall'Italia. E' molto probabile, tuttavia, che le venga accordato un permesso di soggiorno a fini di giustizia, una possibilità prevista dalla legge "quando la presenza dello straniero debba ritenersi necessaria per l'esercizio del suo diritto di difesa o per le finalità processuali, in base alle discrezionali valutazioni dell'autorità di polizia, da adottarsi, ove del caso, di concerto con l'autorità giudiziaria".

Commenti (3)

  • Avatar anonimo di ReArtù
    ReArtù

    C'è chi per coprire il proprio schifo si sotterra nello schifo altrui. Chi vuol capire, capisca.

  • Avatar anonimo di ReArtù
    ReArtù

    Va be, lui lo sapevamo, come ha rilevato anche Famiglia Cristiana (Comunista) che ha dei problemi ma dei suoi accoliti che non hanno più le unghie per arrampicarsi sugli specchi per giustificare un capo del governo che ci dovrebbe governare e che agisce in questo modo che si dice è? Al disgusto non c'è proprio limite. Che schifo.

  • Avatar anonimo di Max67
    Max67

    Famiglia cristiana che dice che Berlusconi è malato fa paura... Con tutto quello che c'è dentro la chiesa!!! Si certo, è meglio che un prete molesti sessualmente un bambino...LUI NON E' MICA MALATO!!

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -