Bersani all'alba davanti alla Fiat: "Berlusconi nervoso"

Bersani all'alba davanti alla Fiat: "Berlusconi nervoso"

Bersani all'alba davanti alla Fiat: "Berlusconi nervoso"

E' cominciato all'alba l'ultimo giorno di campagna elettorale di Pierluigi Bersani. Che alle 5.15 del mattino ha incontrato i lavoratori di fronte allo stabilimento Fiat Mirafiori di Torino. ''Berlusconi e' nervoso perche' percepisce un problema e cerca di scansarlo, la difficolta' a parlare davvero di quello che ha fatto il governo del fare''. "Si fa presto a dire governo del fare ma precisamente cosa si e' fatto per gli italiani? - chiede Bersani -. Credo che abbia difficolta' a rispondere''.

 

"La censura è un boomerang".  "La prova di ieri sera dimostra che mettere la censura nei tempi moderni e' inutile, e' un'assurdita, puo' persino essere boomerang. Cerchiamo su questo punto di avere un atteggiamento meno ossessivo". Lo ha affermato il segretario del Pd Pier Luigi Bersani, ospite di 'Unomattina', a proposito dell'iniziativa di ieri sera 'Raiperunanotte'.

 

Fiat: aprire un tavolo. ''In questo paese c'e' ancora un caso Fiat, per questo bisogna che si apra un negoziato nazionale, che il Governo trovi il modo di portare al tavolo l'azienda e le organizzazioni sindacali per sapere cosa si vuol fare perche' non puo' esssere che Fiat presenti il suo piano al mercato il prossimo 21 aprile e il governo non ne sappia niente''.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -