Bersani attacca: ''Promessa rinomina? Corruzione''

Bersani attacca: ''Promessa rinomina? Corruzione''

Bersani attacca: ''Promessa rinomina? Corruzione''

ROMA - Nuovo attacco di Pier Luigi Bersani contro la ''compravendita'' di parlamentari da parte del Pdl dopo l'ipotesi di un "governo Berlusconi-Bossi-Cuffaro". "La maggioranza è in crisi politica - ha esordito il segretario del Pd -. Una crisi non rimediabile che può preludere a tentativi di aggiustamenti poco credibili. Ma il paese non ha tempo di aspettare". Secondo Bersani l'esecutivo deve prendere "atto della crisi. Se ne vada e si rimetta alle decisioni del Capo dello Stato".

 

Il segretario del Pd ha riunito, nel suo ufficio alla Camera, il presidente Rosy Bindi, il vice Enrico Letta, il capo della segreteria Maurizio Migliavacca ed i due capigruppo di Camera e Senato Dario Franceschini e Anna Finocchiaro in vista del discorso in aula mercoledì del premier. ''Il governo e' in crisi politica, dobbiamo stare pronti in caso di caduta'', è la convinzione di Bersani. 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -