Bersani: "liberarsi di Berlusconi". Maroni: "La maggioranza se n'è andata"

Bersani: "liberarsi di Berlusconi". Maroni: "La maggioranza se n'è andata"

Bersani: "liberarsi di Berlusconi". Maroni: "La maggioranza se n'è andata"

"La maggioranza se n'è andata". E' dura l'affermazione del ministro Roberto Maroni, che in un'intervista a Libero, pressa per le elezioni anticipate, senza attendere la primavera. Nel frattempo dalle pagine di Repubblica il segretario del Pd, Pier Luigi Bersani, affonda: "Non si tratta solo di mandare a casa un governo. Dobbiamo superare una fase lunga sedici anni, non due. Dobbiamo liberarci di Berlusconi".Poi chiede chiarezza a Casini e Di Pietro.

 

"L'idea del Cln l'ha tirata fuori Casini qualche tempo fa, mica io - afferma il leader del Pd - Adesso siamo noi a chiedere agli altri di fare una scelta chiara".Bersani continua riferendosi a Casini: "Vuole fare il terzo polo o il secondo che può diventare il primo? Cos'è precisamente la sua area di responsabilità nazionale?".

 

Il segretario del Pd viene però aspramente criticato dal ministro della Giustizia, Angelino Alfano: "La dichiarazione di Bersani oggi su 'Repubblica' 1 nella sua chiarezza è scandalosa. Propone un governo guidato da chi ha perso le elezioni contro chi ha vinto le elezioni e usa un linguaggio di una violenza inaccettabile. E' inconcepibile affemare oggi 'dobbiamo liberarci di Berlusconi'. Un linguaggio violento e inquietante che è contro le opposizioni di tutte le democrazie occidentali".

 

 

 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -