Bersani: ''Si al confronto sulle riforme, non agli 'inciuci'''

Bersani: ''Si al confronto sulle riforme, non agli 'inciuci'''

Bersani: ''Si al confronto sulle riforme, non agli 'inciuci'''

ROMA - Sì al confronto sulle riforme, no alle leggi ad personam e agli "inciuci". Pier Luigi Bersani ha così chiarito la posizione del Partito Democratico dopo le parole di Massimo D'Alema al "Corriere della Sera" sul fatto che ci sono 'inciuci' utili per il Paese. "Noi siamo pienamente disponibili a discutere di riforme istituzionali, ma anche di quelle sociali ed economiche di cui il Paese ha bisogno - ha evidenziato -. Il luogo per farlo e' il Parlamento".

 

"Sarebbe un segnale bellissimo, ad esempio, iniziare un confronto su una nuova normativa sul mercato del lavoro dei giovani perche' cosi' non si puo' andare avanti", ha evidenziato Bersani. Il segretario del Pd ha evidenziato che "non c'e' bisogno di alcun vertice con Berlusconi per parlare di riforme, perche' la sede naturale per parlarne e' il Parlamento".

 

"Preferisco parole come confronto, accordo, disaccordo, nella trasparenza e nella chiarezza", ha aggiunto. "Non è questione di fidarsi o meno - ha continuato Bersani - così non si va da nessuna parte". Il segretario del Pd ha poi aggiunto di esser pronto "a guardare con civiltà ad un confronto, ma siamo anche fermi nelle nostre idee". "Non c'è bisogno di diplomazie particolari, facciamo le cose alla luce del sole - ha aggiunto -. C'è troppo 'sospettismo' in giro. 'Sospettismo' che deriva dalle riforme mai avviate, da processi mai conclusi".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -