Biotestamento, bagarre al Senato. Il Pd: ''svuotata la legge''

Biotestamento, bagarre al Senato. Il Pd: ''svuotata la legge''

Biotestamento, bagarre al Senato. Il Pd: ''svuotata la legge''

ROMA - Caos nell'aula del Senato dove giovedì mattina è stato approvato - con 141 voti favorevoli, 111 contrari e 4 astenuti - l'articolo 4 del ddl Calabrò sul testamento biologico, che regola 'forma e durata delle dichiarazioni anticipate di trattamento' (Dat). La modifica cancella la vincolatività delle dichiarazioni anticipate di trattamento (dat) per i medici. Questa scelta ha scatenato le proteste dell'opposizione che ha accusato la maggioranza di aver "svuotato la legge".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Eravamo qui - ha tuonato Anna Finocchiaro - per scrivere un testo sulle dichiarazioni anticipate di trattamento, ma con questo emendamento mi chiedo di cosa stiamo discutendo, visto che le dichiarazioni non conteranno assolutamente nulla. C'è un limite oltre il quale la finzione non si regge più". Immediata la replica di Raffaele Calabrò che ha spiegato come l'intenzione è quella di "tener conto delle valutazioni del medico" visto che ci possono essere progressi della medicina che vano presi in considerazione. Calabrò ha definito il testamento biologico "non rigido" e sottoposto alla valutazione del medico.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -