Birmania, giunta militare mette al bando anche Rambo

Birmania, giunta militare mette al bando anche Rambo

Le autorità dell’ex Birmania hanno messo al bando tutto, persino il quarto episodio di Rambo, il personaggio cinematografico impersonato da Sylvester Stallone. Lo stesso attore ha denunciato il fatto sostenendo che dal suo film avrebbero tratto ispirazione gli oppositori della giunta militare al potere in Myanmar.


"Gi studenti utilizzano questo film come occasione per riunirsi, e ripetono le battute, forse con la speranza che i soldati americani interverranno per salvarli", ha commentato Stallone parlando telefonicamente (come riferisce l’agenzia Apcom) da Parigi, dove è impegnato nella promozione del suo nuovo film.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nell’ex Birmania la giunta militare che governa il paese da oltre 45 anni sta facendo di tutto per bloccare la diffusione della pellicola, tentando di bloccare anche con le maniere forti la diffusione dei dvd e delle copie pirata.



Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -