Bossi chiede scusa a Roma: "Solo una battuta"

Bossi chiede scusa a Roma: "Solo una battuta"

Bossi chiede scusa a Roma: "Solo una battuta"

"Era solo una battuta Sono Porci Questi Romani". Alla fine Bossi chiede scusa: "Mi spiace se ho offeso qualcuno". Pare si sia conclusa la querelle Senatùr-Roma, che addirittura aveva costretto il Sindaco della Capitale, Gianni Alemanno, a scrivere una lettera al premier Silvio Berlusconi chiedendogli di intervenire sul suo ministro delle Riforme. E lo stesso Berlusconi aveva poi chiesto a Bossi di limitarsi a "fare il ministro". Alla fine il leader leghista si scusa con i cittadini.

 

Ma Bossi chi tiene a specificare: "sulle mie parole ci sono state strumentalizzazioni politiche, sono stato impiccato per una frase, la mia era semplicemente una battuta". Interviene anche il figlio Renzo ,che dichiara a Rds: "Eravamo a una selezione di Miss Padania. Io poi mi trovo bene a Roma. I romani sono simpaticissimi e quando prendo il taxi mi diverto tanto a parlare e a farmi una chiacchierata: questo io l'ho già detto ad agosto e lo riconfermo. Anzi - ha aggiunto Renzo Bossi - mia mamma è una sorcina".

 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -