Bossi spara contro la Capitale: ''Sono porci''

Bossi spara contro la Capitale: ''Sono porci''

Bossi spara contro la Capitale: ''Sono porci''

ROMA - I romani si possono scordare il Gran Premio di Formula: "Monza non si tocca", nella Capitale "possono correre con le bighe". E' l'attacco sferrato dal leader della Lega Umberto Bossi durante un'iniziativa che si è svolta domenica sera a Lazzate. Ma non è stato l'unico riferimento "storico" del leader leghista. "Basta con "Senatus Populusque Romanus", io dico "sono porci questi romani", ha aggiunto tra gli applausi del pubblico e le risate del figlio accanto a lui.

 

Parole che hanno sollevato non poche polemiche, anche all'interno della maggioranza. "La Lega ha una storia, una dimensione e delle responsabilità di fronte alle quali continuare ad atteggiarsi ad Asterix mi sembra riduttivo", ha affermato il vicepresidente vicario dei senatori del Pdl, Gaetano Quagliariello. "Siamo stanchi di queste provocazioni inaccettabili che invece di costruire offendono milioni di cittadini", ha commentato il ministro delle politiche europee Andrea Ronchi.

"Battute fastidiose, ma fortunatamente non costituiscono una linea politica'', ha evidenziato il ministro della Gioventu', Giorgia Meloni. Cerca di gettare acqua sul fuoco Maurizio Gasparri: "Dice fesserie, ma ha votato per Roma Capitale". Duro il sindaco di Roma, Gianni Alemanno: "Bossi ha veramente superato il segno, Berlusconi deve intervenire". Il presidente della Regione, Renata Polverini, ha parlato di volgarità.

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di mastrone santina
    mastrone santina

    Bossi spara sempre a zero sui romani e sui meridionali, però Roma e relativi abitanti non sono "ladroni" quando gli devono pagare i suoi debiti,leggasi quote latte, spalmati sulla manovra finanziaria imposta agli italiani, poi dovrebbe studiare meglio la storia, su quale sia stata la culla della civiltà mediterranea, non usare battute che circolano fin dai tempi in cui Roma era Roma e milano era pascoli.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -