Bossi: ''Un solo ministro per il federalismo e sono io''

Bossi: ''Un solo ministro per il federalismo e sono io''

Bossi: ''Un solo ministro per il federalismo e sono io''

PONTIDA - "C'è un solo ministro per il federalismo e sono io". Lo ha affermato il leader della Lega Nord, Umberto Bossi, aprendo il comizio a Pontida, precisando che non è vero che gli sono state tolte le deleghe con la nomina di Aldo Brancher a ministro per l'attuazione del federalismo. "Per il federalismo - ha aggiunto - la coppia è sempre quella, io e Calderoli. Con Aldo Brancher non è cambiato nulla, si è passati dal federalismo al decentramento".

 

Bossi ha poi proposto di spostare da Roma i ministeri: "Siamo il Paese più centralista del mondo, spostare i ministeri significa spostare anche migliaia di posti di lavoro che adesso sono tutti a Roma". Cambiati i tempi in cui il Senatur invocava i leghisti ad imbracciare le armi: "So quanti di voi sono pronti a battersi, anche milioni, ma io ho scelto la strada pacifica rispetto a quella del fucile. La lotta della Lega non finirà fino a quando la Padania non sarà libera".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -