Brunetta ci ripensa: "I precari sono delle vittime"

Brunetta ci ripensa: "I precari sono delle vittime"

Brunetta ci ripensa: "I precari sono delle vittime"

Il ministro della Funzione pubblica, Renato Brunetta, ci ripensa e cambia la propria opinione sui precari. Così dopo averli attaccati ora li difende, definendoli "vittime del sistema" e precisando di essere arrabbiato  con quella casta di privilegiati "molto romani". Guardi i nomi nelle interviste di questa mattina sui giornali". Brunetta invece si dice preoccupati per gli altri precari, quelli che non hanno una rete di protezione e non sono ‘figli di' qualche personalità importante.

 

A Radio24 il ministro ha detto di essere preoccupato "dei precari dei call center, dei precari nel settore privato che non riescono ad avere un contratto a tempo indeterminato e non hanno parola".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Brunetta ha anche assicurato che sta "lavorando per dare una soluzione ai loro problemi, mentre mi preoccupo di meno dei tanti organizzati, molto spesso in ambito romano, che vengono con telecamerine e striscioni per avere visibilità mediatica". 

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Emanuela_
    Emanuela_

    ...mi viene in mente una nota canzone di Fabrizio De Andrè...

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -