Brunetta 'taglia' i certficati inutili, anche quello antimafia

Brunetta 'taglia' i certficati inutili, anche quello antimafia

Brunetta 'taglia' i certficati inutili, anche quello antimafia

Basta con i certificati, bisogna semplificare: lo dice il ministro della Funzione pubblica, Renato Brunetta, inserendo questo provvedimento deregolativo come una delle misure che il governo sta valutando in un ipotetico pacchetto per lo sviluppo economico. "Una delle vitamine per la crescita è la semplificazione - dice -. Perché famiglie e imprese devono fornire certificati alla pubblica amministrazione che li ha già in casa? Basta certificato antimafia, basta Durc".

"Basta pacchi di certificati per partecipare ai concorsi - aggiunge -. Ci sono tante riforme che non costa niente attuare ma che producono crescita". I certificati 'inutili' saranno così sostituiti, nell'idea del governo, da una serie di autocertificazioni, mentre le certificazioni rilasciate dalla Pubblica amministrazione resteranno valide solo nei rapporti tra privati.

Tra i certificati da non presentare anche quello antimafia, fatto che non è piaciuto all'opposizione, che grida allo scandalo. Brunetta spiega che non viene abolito il certificato ma l'obbligo di presentarlo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -