Caliendo, intesa finiani centristi: "Ci asteniamo"

Caliendo, intesa finiani centristi: "Ci asteniamo"

Caliendo, intesa finiani centristi: "Ci asteniamo"

E' ormai ufficiale: i finiani, l'Api di Francesco Rutelli, i centristi di Pier Ferdinando Casini e l'Mpa di Raffaele Lombardo hanno creato un fronte comune nei confronti del sottosegretario alla Giustizia Giacomo Caliendo, implicato nell'inchiesta della cosidetta P3. Al termine della riunione che si è tenuta nel primo pomeriggio di martedì alla Camera tra i parlamentari dei vari gruppi, è stata presa la decisione di astenersi sulla mozione di sfiducia presentata da Idv e Pd.

 

Dopo lo strappo dei finiani, l'esecutivo vede i numeri messi prepotentemente in bilico. Al punto che lo stesso premier Silvio Berlusconi ha fatto sapere che "al primo incidente si va alle urne". E martedì il ministro dell'Interno Roberto Maroni ha rincarato la dose: " Se il governo sarà sfiduciato non ci sono alternative al voto anticipato: con la novità, per l'Italia, che si voterà a ottobre o a novembre, ma cambia poco"

 

Nel frattempo il segretario dell'Udc, Lorenzo Cesa, così come Italo Bocchino, hanno escluso la nascita di un nuovo soggetto politico. "Si vuole trovare una convergenza in Parlamento che può diventare un dato rilevante e una grande novità", ha evidenziato Cesa. "Nel sistema bipolare non esiste il terzo Polo - ha evidenziato Bocchino -. E' come giocare a tennis seduti sulla rete".

 

"Il cambiamento è solo all'inizio", ha commentato Francesco Rutelli. Certo è che "si è rotta la maggioranza più forte degli ultimi 60 anni, e di fatto il bipolarismo". Inoltre ha parlato della necessità di "unire le forze che vogliono fare le riforme ed esercitare una grande responsabilità".

 

"Abbiamo riscontrato un'area di sensibilita' istituzionale con gli amici dell'Udc, dell'Mpa e dell'Api'', ha affermato il deputato finiano Della Vedova. Si tratta di un'area di sensibilita' che non contrasta con la lealta' che confermiamo al mandato elettorale''. Il senatore dell'Mpa Giovanni Pistorio ha auspicato "che questo dialogo avviato oggi prosegua soprattutto sui temi che riguardano il mezzogiorno".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -