Caos liste, Formigoni all'attacco: ''Dalla corte d'appello gravi irregolarità''

Caos liste, Formigoni all'attacco: ''Dalla corte d'appello gravi irregolarità''

Caos liste, Formigoni all'attacco: ''Dalla corte d'appello gravi irregolarità''

MILANO - Roberto Formigoni all'attacco. Il presidente della Regione Lombardia ha annunciato che saranno presentate denunce in merito a irregolarità che sarebbero state commesse dall'ufficio centrale regionale che ha accolto il ricorso dei radicali e contro chi avrebbe potuto manomettere le liste con le firme. "Abbiamo riscontrato comportamenti dell'ufficio centrale regionale presso la corte d'appello di gravissima irregolarità", ha affermato Formigoni.

 

Il governatore lombardo ha tenuto a ricordare che l'ufficio centrale regionale ha accolto le liste e il listino del centrodestra e "quindi, compiendo un'irregolarità, ha accolto il ricorso dei radicali che era improponibile ai sensi della legge". Formigoni ha quindi spiegato che l'ufficio centrale ha dato agli esponenti della lista Bonino-Pannella "la disponibilità delle nostre liste lasciandole nelle loro mani per 12 ore".

 

"Dal punto di vista teorico avrebbero potuto compiere qualsiasi attività manipolatoria compresa la sottrazione dei documenti", ha aggiunto. Formigoni ha quindi evidenziato che solo dopo il controllo fatto dai radicali l'ufficio centrale ha riscontrato le irregolarità nelle liste.

 

Formigoni ha anche spiegato anche che dal controllo effettuato dagli esponenti della lista Formigoni sulle firme a sostegno della candidatura di Filippo Penati alle prossime regionali, risulta che quest'ultima "non può essere ammessa".

 

Il governatore lombardo ha però aggiunto di non volere che alcuno sia escluso dal voto. "È giusto che tutti partecipino alle elezioni - ha spiegato - ci penseremo noi a batterli". Quanto alla possibilità di un provvedimento da parte del governo riguardo alle elezioni, Formigoni ha spiegato: "Noi qui in Lombardia non abbiamo bisogno di nulla".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -