Carenficina nelle Filippine, recuperati 39 cadaveri

Carenficina nelle Filippine, recuperati 39 cadaveri

Sono 39 i corpi recuperati dalla Polizia sull'isola di Mindanao all'indomani della strage compiuta da un centinaio di uomini armati, probabilmente seguaci di un politico locale come avvertimenti nei confronti di un avversario. Tuttavia il numero è probabilmente destinato ad aumentare, dato che le persone sequestrate lunedì da un commando di uomini armati, tra deputati locali e giornalisti, risultano una quarantina. Le vittime, tra cui almeno 14 donne, sono state fatte a pezzi.

 

"I corpi sono stati recuperati da una fossa comune", ha spiegato il capo della polizia, Jesus Verzosa. Quattro superstiti del massacro sono portati in un luogo sicuro dal candidato al governatorato Esmael Mangudadatu, la cui moglie è stata invece uccisa nella strage.

 

Il presidente Gloria Macapagal Arroyo ha decretato lo stato d'emergenza nella zona sud dell'arcipelago e in particolare nella provincia di Maguindanao e in due zone limitrofe, dove vivono un milione e mezzo di persone. Le elezioni sono previste per il prossimo maggio. Sarà una sorta di election day con le presidenziali, il rinnovo delle due Camere e una serie di elezioni locali.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -