Casa di An, congruo il valore nel 1999

Casa di An, congruo il valore nel 1999

ROMA - Le autorità di Montecarlo giudicano congruo il valore, indicato nel 1999 nel passaggio di proprietà, dell'appartamento di Boulevard Princesse Charlotte ereditato da Alleanza Nazionale dalla contessa Anna Maria Colleoni. È quanto emerge nella documentazione trasmessa dal Principato alla procura di Roma. Il dato sarà ora analizzato dal procuratore Giovanni Ferrara e dall'aggiunto Pierfilippo Laviani, con altri documenti arrivati da Montecarlo previa rogatoria internazionale.

 

I magistrati hanno aperto un fascicolo contro ignoti per truffa aggravata. La congruità del valore sulla casa ereditata da Alleanza Nazionale si riferisce alla cifra indicata (meno di 270 mila euro), nel 1999, nell'atto si successione e non al passaggio di proprietà alla società off-shore, sottoscritto nel 2008. La congruità del valore dell'immobile contenuto nell'atto di successione, si apprende a Piazzale Clodio, non ha nulla a che vedere con il valore indicato nel passaggio di proprietà della società off shore.

 

Gianfranco Fini avrebbe commentato la notizia con alcuni europarlamentari di Fli: "Ora ci divertiamo con le querele..", avrebbe detto il presidente della Camera. "Era la notizia che aspettavo, hanno gettato solo fango, ora c'è chi dovrà pagare", ha affermato il presidente della Camera secondo quanto è stato riferito da alcuni partecipanti all'incontro.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -