Casa di Montecarlo, la Procura: irrilevanti le carte da Santa Lucia

Casa di Montecarlo, la Procura: irrilevanti le carte da Santa Lucia

Casa di Montecarlo, la Procura: irrilevanti le carte da Santa Lucia

ROMA - Per la Procura di Roma il contenuto dei documenti inviati dal governo di Santa Lucia alla Farnesina secondo cui sarebbero di Giancarlo Tulliani, "cognato" del presidente della Camera Gianfranco Fini, le due società off shore che hanno comprato ad un prezzo favorevole la casa di Montecarlo da Alleanza Nazionale. I pm hanno ribadito la richiesta di archiviazione, dal reato di truffa aggravata, nei riguardi di Fini e del senatore Francesco Pontone, ex tesoriere di An.

 

La procura, che aveva aperto un fascicolo dopo la denuncia di due esponenti de La Destra, il movimento politico fondato dall'ex esponente di An Francesco Storace, sembra però non attribuire rilevanza penale al documento. Le carte inviate dal governo dell'isola caraibica precisano che la proprietà dell'immobile sarebbe riconducibile proprio a Tulliani, che dunque non sarebbe un semplice affittuario. La camera di consiglio sul caso è stata fissata dal gip per il 2 febbraio.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -