Casini rimprovera Schifani: "Elezioni anticipate minaccia sterile"

Casini rimprovera Schifani: "Elezioni anticipate minaccia sterile"

Casini rimprovera Schifani: "Elezioni anticipate minaccia sterile"

E continua il dibattito sulla possibilità di elezioni anticipate. Questa volta arriva il rimprovero di Pier Ferdinando Casini nei confronti del presidente del Senato, Renato Schifani. Il leader dell'Udc, riferendosi al rilancio dell'ipotesi da parte di Schifani, afferma: "minacciare le elezioni anticipate significa brandire una pistola scarica" e parla di minaccia "sterile e autolesionista che prefigura un'impotenza della maggioranza". "Spero che Schifani non si offenda".

 

Casini pare decisamente contrariato dalle dichiarazioni del presidente del Senato. "Lo dico con grande stima nei confronti della secondo carica dello Stato, ma in assenza dal territorio nazionale del Presidente della Repubblica, in visita in Turchia, ci sarebbe voluta maggiore sensibilità istituzionale. Spero che Schifani non si offenda di questo mio giudizio che penso, tuttavia, sia largamente condiviso", affonda Casini.

 

"Nell'eventualità che il governo decidesse di auto-affondarsi il presidente della Repubblica dovrebbe dare un incarico e non sarebbe difficile creare un'altra maggioranza parlamentare che si può trovare in cinque minuti. Invece che perdere tempo a minacciare consigliamo al governo di cominciare a lavorare: gli italiani si aspettano che il governo lavori e risolva la crisi".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -