Casini: ''Berlusconi si dimetta. Poi via ad una nuova stagione politica''

Casini: ''Berlusconi si dimetta. Poi via ad una nuova stagione politica''

Casini: ''Berlusconi si dimetta. Poi via ad una nuova stagione politica''

ROMA - "Il governo si dimetta e poi si potrà aprire una nuova stagione politica". E' quanto ha affermato il leader dell'Udc Pier Ferdinando Casini chiudendo la festa del partito a Chianciano. "Berlusconi ci ha offerto di tutto, non siamo ai saldi di fine stagione". Per l'ex presidente della camera Berlusconi deve passare "dal delirio di autosufficienza al riconoscimento che non ha più una maggioranza e si dimetta". Quindi ha ribadito possibili  convergenze "sulle buone leggi".

 

Casini ha rilanciato la proposta di "un governo di responsabilità nazionale. La politica dell'aggiungi un posto a tavola non ci interessa". L'intenzione dei centristi è quella di andare avanti da soli. "Siamo orientati candidarci così come siamo". Quanto accade a Gianfranco Fini o al Pd, ha chiosato, "non ci riguarda. Il problema di Fini riguarda lui. Noi continuiamo nella nostra linea che si è dimostrata giusta. Noi riteniamo di essere la forza determinante per la prossima legislatura".

 

Il leader dell'Udc si è detto convinto "che un'opposizione imperneata sul dipietrismo non è credibile per noi. Noi dovevamo essere i capponi che dovevano essere spennati due anni fa'. Noi siamo vivi e vegeti". Casini ha evidenziato che non ha intenzione di spostarsi a sinistra: "Se le provocazioni di Berlusconi mirano a farmi andare a sinistra, mi dispiace non ci cado. Noi stiamo deve stiamo, noi andiamo dritti al centro perché siamo convinti che l'Italia deve cambiare e queste sono solo buffonate".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -