Caso Milanese, Governo salvo per appena sei voti

Caso Milanese, Governo salvo per appena sei voti

Caso Milanese, Governo salvo per appena sei voti

Governo salvo per appena sei voti. L'Aula di Montecitorio ha infatti negato con voto segreto l'arresto di Marco Milanese, ex braccio destro del ministro Giulio Tremonti. La maggioranza può tirare un sospiro di sollievo, ma la votazione non è stata facile: sono 7 che hanno votato con le opposizioni per l'arresto. L'opposizione schierava infatti 299 deputati, mentre i sì all'arresto sono stati 306. I contrari sono stati 312. Alla votazione non ha preso parte Tremonti.

 

Il ministro , è stato fatto sapere, Wè in viaggio per WashingtonW dove da venerdì iniziano i lavori del Fondo monetario internazionale. La circostanza ha creato non pochi malumori tra le fila del Pdl. C'è chi avrebbe giudicato "immorale" la sua assenza. Il premier Silvio Berlusconi si è detto soddisfatto del voto. "Il governo va avanti, stiamo lavorando per il meglio", ha dichiarato il Cavaliere.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Lo avevo detto che la Lega non avrebbe fatto cadere il governo. Abbiamo dimostrato di essere alleati leali", ha invece commentato Umberto Bossi. Da piazza Montecitorio si è alzato un coro di "No e di Vergogna!". A protestare davanti a Montecitorio sono diverse decine di persone chiamate dal Popolo Viola.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -