Caso Ruby, depositato il ricorso alla Consulta

Caso Ruby, depositato il ricorso alla Consulta

Caso Ruby, depositato il ricorso alla Consulta

MILANO - E' stato depositato martedì alla cancelleria della Corte Costituzionale il ricorso per conflitto di attribuzione sollevato dalla Camera dei Deputati nei riguardi della magistratura di Milano sul caso Ruby, la giovane marocchina al centro del processo in corso a Milano in cui il  premier Silvio Berlusconi è imputato di concussione e prostituzione minorile. Il conflitto era stato votato dall'aula di Montecitorio lo scorso 5 aprile. La decisione non sarà rapida.

 

Il verdetto della Corte potrebbe arrivare dunque tra febbraio-marzo 2012. Nel frattempo andrebbe avanti il giudizio della quarta sezione del tribunale di Milano. Ma non è escluso che i giudici non ritengano opportuno sospendere, in attesa che la Consulta chiarisca definitivamente se spetti alla Camera o meno l'ultima parola sul potere di valutare la ministerialità di un reato.

 

Si partirà con una preliminare verifica di ammissibilità, che presumibilmente sarà fissata dall'attuale presidente facente funzione della Corte Paolo Maddalena non prima del prossimo autunno dal momento che i ruoli fino all'ultima udienza estiva del 5 luglio sono pressoché pieni.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -