Caso Ruby, Fini rompe il silenzio: ''Berlusconi si dimetta''

Caso Ruby, Fini rompe il silenzio: ''Berlusconi si dimetta''

Caso Ruby, Fini rompe il silenzio: ''Berlusconi si dimetta''

ROMA - Il premier Silvio Berlusconi si deve dimettere. Il presidente della Camera, Gianfranco Fini, rompe il silenzio sul cosiddetto ‘caso Ruby' che vede travolto l'ex alleato, evidenziando di esser d'accordo con quanto affermato dai colleghi di Fli. In un'intervista rilasciata al ‘Corriere Adriatico', ha parlato anche dei rapporti fra potere politico e magistratura, dicendosi convinto che "l'equilibrio fra poteri e funzioni dello Stato è l'essenza della democrazia".

 

Secondo il leader di Montecitorio "ci deve essere sempre rispetto tra gli esponenti delle varie istituzioni". "Il potere politico - ha osservato - non deve temere diminuzioni di autorità o di sovranità dalle inchieste dei giudici. Se esistono patologie nel sistema, queste patologie devono poter emergere alla luce del sole, nella fisiologia e nella normalità dei rapporti istituzionali. Ad avvantaggiarsene sarebbe innanzitutto la qualità della vita democratica".

 

Immediata la reazione del capogruppo Pdl alla Camera, Fabrizio Cicchitto_ "Fini, avendo chiesto le dimissioni di Berlusconi, dimostra di non essere affatto super partes, e di conseguenza deve essere lui a dimettersi da presidente della Camera e a condurre a viso aperto la sua battaglia politica senza godere di una posizione istituzionale che di per sé invece lo pone al di sopra delle parti". Cicchitto si è inoltre opposto all'idea di un governo tecnico.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -