Cdl, Casini: ''Su leadership non cambio pensiero''

Cdl, Casini: ''Su leadership non cambio pensiero''

Roma – Sulla leadership della Casa delle Libertà ''in questo anno e mezzo ho detto delle cose e non è cambiata una virgola, non è che oggi cambio pensiero. Ne parlerò anche con Berlusconi, con molta franchezza”. E’ quanto ha affermato il leader dell’Udc, Pier Ferdinando Casini, in un’intervista telefonica rilasciata alla trasmissione di Canale 5 “Panorama del giorno” di Maurizio Belpietro. “Constato con amarezza che non è possibile, in presenza della vecchia legge elettorale, dar vita a tanti progetti che, a mio parere, sarebbero utili al Paese" ha proseguito Casini..


LA CRISI - Secondo Casini è “doveroso che il capo dello Stato affidi un incarico, non so se a Marini o a un altro. Nessun capo dello Stato può procedere allo scioglimento senza fare il tentativo'', ma ''nessun italiano serio può pensare che io sostenga un governo con Rifondazione, con Bertinotti o Pecoraro Scanio. Dovrei essere impazzito, internato...''.


UDEUR – “Non mi sembra che la crisi politica originata dall'Udeur possa essere banalizzata” ha affermato Casini parlando dell’ipotesi di avvicinamento al partito di Clemente Mastella.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -