Cei: "La Chiesa non fa i governi"

Cei: "La Chiesa non fa i governi"

Cei: "La Chiesa non fa i governi"

"La Chiesa non fa i governi, nè li manda a casa". E' quanto ha affermato monsignor Mariano Crociata, rispondendo a chi gli ha chiesto di commentare la prolusione del cardinale Angelo Bagnasco al consiglio della Cei, e in particolare al "passo indietro" del premier Silvio Berlusconi. Per Crociata si tratta di un "invito a convergere, a partire da questo patrimonio condiviso, attorno ai valori fondamentali del mondo cattolico mostrando l'importanza di uno sforzo condiviso".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Non siamo su un terreno politico", ha continuato Crociata, ribadendo che la Cei non ha "da esprimere giudizi complessivi su una maggiore o minore vicinanza di sensibilità di un governo rispetto a un altro. Questo ci porterebbe su un terreno politico". Ma, ha aggiunto monsignor Crociata, "abbiamo da esprimere per ragioni istituzionali valutazioni e indirizzi su specifici temi che mettono in gioco valori di fondo perchè questo attiene alla missione della Chiesa"

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -