Cibo 'spazzatura' e intelligenza: gli scienziati trovano un legame

Cibo 'spazzatura' e intelligenza: gli scienziati trovano un legame

ROMA - Trovato un collegamento tra cattiva alimentazione e sviluppo del quoziente collettivo. I ricercatori della Bristol University, in Gran Bretagna, sostengono che patatine fritte, hamburger e dolci possono far male all'intelligenza dei bimbi.

 

Gli scienziati hanno analizzato le abitudini alimentari di quasi 4mila bambini tra i 3 ed 8 anni, divisi in tre gruppi: quelli che seguivano una dieta con verdura e carne, quelli che seguivano un'alimentazione con frutta, pesce e verdura e quelli che mangiavano cibi ricchi di grassi e zuccheri. I bimbi sono stati sottoposti ad una serie di test per verificarne le capacità intellettive e cognitive. Questo ha permesso di scoprire un legame fra il tipo di alimentazione e il livello di quoziente intellettivo.

 

Gli scienziati hanno tenuto conto di alcuni fattori come il livello di istruzione, le condizioni socio-economiche della famiglia a cui si appartiene e la durata dell'allattamento al seno. Al termine dei lavori i ricercatori, coordinati da Emmett Pauline, hanno concluso che l'intelligenza dei bimbi con un'alimentazione di scarsa qualità era lievemente inferiore a quella normale.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -