Cile: partiti i lavori per liberare i 33 minatori sepolti

Cile: partiti i lavori per liberare i 33 minatori sepolti

Cile: partiti i lavori per liberare i 33 minatori sepolti

E' scattato il piano straordinario per cercare di liberare i 33 minatori intrappolati sottoterra in Cile. I tempi sarebbero medio-lunghi, ma ci sarebbe pronto anche un cosiddetto "piano B" per accelerare i tempi e rendere più snelle le operazioni. Per l'intervento è stata chiamata un'escavatrice australiana con speciali qualità. Intanto anche Papa Benedetto XVI ha rivolto loro un messaggio di augurio.

 

Il primo piano, però, pare preveda tempi piuttosto lunghi di tre-quattro mesi per realizzare un pozzo largo 66 centimetri di diametro che possa consentire agli operai di tornare in superficie in condizioni accettabili.

 

Nei giorni scorsi la tv di Stato Cilena ha mostrato le immagini dal sottosuolo che ritraggono i 33 minatori rimasti intrappolati dal 5 agosto scorso. I lavoratori si sono perfettamente organizzati e si è trovato il modo per far giungere loro le derrate alimentari e i farmaci necessari per la sopravvivenza.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -