Cina, tensioni internazionali dopo il Nobel per la Pace

Cina, tensioni internazionali dopo il Nobel per la Pace

Cina, tensioni internazionali dopo il Nobel per la Pace

Polemiche in Cina per il premio Nobel per la pace assegnato a Liu Xiaobo, il detenuto che si trova in prigione per scontare una pena di 11 anni di reclusione in un carcere nel nord-est della Cina. Una scelta che non piace al governo di Pechino, tanto che il ministro degli Esteri è intervenuto avvertendo che "se qualcuno cerca di cambiare il sistema del nostro Paese in questo modo commette un grave errore''.

 

Il premio è stato assegnato a Liu, un professore di letteratura di 54 anni, poichè si ritiene che "i suoi sforzi costanti e non violenti in favore dei diritti dell' uomo in Cina".

 

Il professore 54enne è stato condannato nel 2009 di "istigazione alla sovversione" per i suoi scritti favorevoli alla democrazia, che - come noto - non è particolarmente gradita.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -