Clima, al vertice di Copenaghen non ci sarà intesa sui tagli alla CO2

Clima, al vertice di Copenaghen non ci sarà intesa sui tagli alla CO2

Clima, al vertice di Copenaghen non ci sarà intesa sui tagli alla CO2

SINGAPORE - Continua il tour asiatico di Barack Obama. Il presidente degli Stati Uniti si è presentato a Singapore dove ha incontrato il primo ministro Thein Sein, al quale ha chiesto ufficialmente la liberazione immediata del Nobel per la Pace Aung San Suu Kyi. L'inquilino della Casa Bianca ha partecipato anche al vertice delle nazioni dell'Asia-Pacifico (Apec) dal quale è emerso che non ci sarà nessun accordo sui tagli alle emissioni di CO2 al vertice di Copenaghen.

 

I leader mondiali riuniti per il Vertice dell'Apec ritengono, infatti, che non sia possibile raggiungere un accordo sui mutamenti climatici alla conferenza di Copenhagen del prossimo mese. E l'hanno declassata da vertice conclusivo di un processo ad una "tappa intermedia" verso la ricerca di un accordo. "Noi riaffermiamo il nostro impegno ad affrontare i cambiamenti climatici e lavorare verso un accordo ambizioso a Copenhagen" si legge nel comunicato congiunto dei 21 leader del Foro di Cooperazione Asia Pacifico, senza pero' fare riferimento a nessun obiettivo riguardo ai tagli.

 

Anche l'obiettivo di ridurre del 50% le emissioni di anidride carbonica entro il 2050 è scomparso dal documento finale del vertice Apec, dove figurava inizialmente. I leader sono però consapevoli che sarà necessario trovare una intesa "politica", per rinviare le decisioni finali a una nuova conferenza che si terrà molto probabilmente a Città del Messico.

 

Obama si è intrattenuto con il presidente russo Dmitri Medvedev a margine del vertice Apec. Entrambi continuano ad essere ottimisti sul fatto che il nuovo accordo per la riduzione delle armi nucleari si firmi entro dicembre. Quindi si è discusso della crisi con l'Iran: Il capo della Casa Bianca ha evidenziato come Terahan non sia stata in grado di "accettare un approccio giudicato da ognuno creativo e costruttivo". Il presidente Medvedev ha detto che "il tempo sta per scadere" per questo tipo di approccio e non ha escluso che possano essere usati "altri mezzi".

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -