Comunali, Brunetta insegue a Venezia. Trionfa la Carlucci

Comunali, Brunetta insegue a Venezia. Trionfa la Carlucci

Comunali, Brunetta insegue a Venezia. Trionfa la Carlucci

MILANO - Sono iniziate martedì mattina, alle 8, lo spoglio per le elezioni amministrative in nove città capoluogo e in quattro province. A Lecco si profila un risultato in controtendenza rispetto alla Regione Lombardia. Quando è stato scrutinato il 65% delle sezioni, il vice ministro leghista Roberto Castelli è accreditato del 44,2%. Il candidato del centrosinistra Virginio Brivio ha il 50,17% e probabilmente non riesce a vincere al primo turno.

 

A Venezia, quando è stato scrutinato il 40% delle sezioni, il ministro Renato Brunetta è accreditato del 42,3%, rispetto al suo rivale di centrosinistra Giorgio Orsoni con il 51,2% che passerebbe quindi al primo turno. A Lodi all'11% dello scrutinio Lorenzo Guerini (centrosinistra) ha ottenuto il 53,5%, Sergio Tadi (centrodestra) ha il 38,2%. A Macerata dopo il 5% delle sezioni scrutinate è in vantaggio il candidato del centrosinistra Romano Caracini con il 47%, che supera quello della destra Fabio Pistarelli con il 38%.

 

A Chieti la vittoria è andata a Umberto Di Primio (centrodestra) con il 61,36%, contro il 33,84% Francesco Ricci (centrosinistra). Ad Andria con il 3% dei voti scrutinati, guida Nicola Giorgino (centrodestra) con il 66%, Nunzio Liso del centrosinistra ha il 14,15%. A Margherita di Savoia, in provincia di Foggia, vittoria per Gabriella Carlucci (Pdl) con il 69,55% dei voti. "Li ripagherò con impegno e costanza", ha promesso la parlamentare del Pdl. "Sono sicura che in cinque anni potremo far spiccare il volo a Margherita''.

 

Per quanto le Provinciali, all'Aquila Antonio Del Corvo ha scalzato dalla poltrona la presidente uscente Stefania Pezzopane (centrosinistra) con il 53,4%. A Imperia si profila la vittoria al primo turno di Luigi Sappa (centrodestra) che ha il 58,5%, mentre il rivale del centrosinistra Riccardo Giordano ha il 32%. Rischio ballottaggio a Viterbo, dove Marcello Meroi (centrodestra) ha il 50,5% contro il 37,5% di Federico Grattarola (centrosinistra). A Caserta si profila una schiacciante vittoria per Domenico Zini (centrodestra) con il 70%, mentre Giuseppe Stellato (centrosinistra) ha il 25,2%.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -