Conferenza Premi Nobel, il Sudafrica nega il visto al Dalai Lama

Conferenza Premi Nobel, il Sudafrica nega il visto al Dalai Lama

Conferenza Premi Nobel, il Sudafrica nega il visto al Dalai Lama

Il governo sudafricano ha deciso di negare il visto al Dalai Lama. Il leader spirituale tibetano avrebbe dovuto partecipare a una conferenza di Premi Nobel per la Pace legata ai mondiali di calcio che si terranno in Sudafrica nel 2010, con la motivazione che la sua presenza non sarebbe "nell'interesse" del Paese. Non si è fatta attendere la reazione di diversi altri Premi Nobel, che si sono rifiutati di prendere parte alla conferenza.

 

L'ex presidente sudafricano Friederick Willy de Klerk, premio Nobel per la pace nel 1993 insieme a Nelson Mandela, ha annunciato attraverso una nota della sua fondazione che "con riluttanza non prendera' parte alla conferenza sulla pace del 27 marzo e alle attivita' collaterali se non verra' garantito il visto d'ingresso al Dalai Lama".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anche l'arcivescovo emerito Desmond Tutu ha protestato con fermezza contro la decisione del governo sudafricano. "Se viene rifiutato il visto a Sua santita', allora non partecipero' alla conferenza della pace" ha detto irato il vescovo, secondo quanto riferisce un quotidiano locale. Il premio Nobel per la Pace, dicendosi "sdegnato", ha accusato poi il Sudafrica, paese dagli stretti legami con la Cina, di "soccombere vergognosamente alle pressioni cinesi".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -