Cooperante italiano ucciso in Burundi, grave una suora

Cooperante italiano ucciso in Burundi, grave una suora

Il ministro degli Esteri, Giulio Terzi di Sant'Agata (immagine tratta dal web)

Un cooperante italiano è morto e una suora è rimasta ferita in un agguato avvenuto in Burundi. Un commando di uomini armati fino ai denti avrebbe colpito un gruppo di missionari nella località di Ngozi. La suora è rimasta gravemente ferita, ma immediatamente sottoposta ad un intervento chiururgico per cercare di mantenerla in vita.

 

Il ministero degli esteri italiano ha confermato la notizia. Il cooperante italiano sarebbe stato prima catturato e poi barbaramente ucciso. Il ministro degli Esteri Giulio Terzi di Santagata è in costante contatto con l'ambasciatore a Kampala, competente per il Burundi, Stefano Dejak.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ora le attenzioni sono poste sul destino della suora ferita e sui famigliari del cooperante ucciso, a cui l'ambasciatore Dejak ha manifestato il profondo cordoglio e la vicinanza delle istituzioni italiane, insieme con la piena disponibilità a fornire ogni necessario sostegno. Quanto meno per il rimpatrio della salma. 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -