Crisi Grecia, ''L'Europa non ci ha aiutato''

Crisi Grecia, ''L'Europa non ci ha aiutato''

Crisi Grecia, ''L'Europa non ci ha aiutato''

ATENE - La Grecia "non può più" rifinanziare sul mercato il suo debito pubblico. E' l'allarme lanciato dal ministro delle Finanze, George Papaconstantinou, che ha evidenziato come il deficit di bilancio dello scorso anno potrebbe esser ancora rivisto in peggio, "al 14 per cento del Pil". Entro il 19 maggio, quando andranno a scadenza 9 miliardi di euro di titoli di Stato, servono fondi che la capitale "non può più" prendere a prestito sul mercato.

 

In questa situazione la Grecia "non è aiutata dall'Europa", ha aggiunto "dove manca chiarezza" sugli aiuti che sono stati richiesti. Martedì i rendimenti sui titoli di stato greci hanno segnato nuovi massimi, oltre il 9,5%, mentre la Borsa di Atene ha perso oltre il 6%. Intanto la crisi greca minaccia seriamente di estendersi all'Europa meridionale.

 

I segnali che inducono al pessimismo, tuttavia, non mancano, a partire al declassamento al livello spazzatura, del rating greco da parte di Standard and Poors, una delle principali agenzie di rating, che ha anche declassato il rating del Portogallo di due note, passando a "A-" da "A+", in pratica quattro note sopra il cosiddetto livello "spazzatura".

 

L'outlook sulle prospettive del debito portoghese è negativo. Per il prossimo 10 maggio è intanto stato inoltre convocato un vertice straordinario dei governi dell'Eurozona che avrà all'ordine del giorno la definizione di politiche di aiuto per la Grecia.

 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -