Crisi libica, Frattini: ''Armare i ribelli non può essere escluso''

Crisi libica, Frattini: ''Armare i ribelli non può essere escluso''

Crisi libica, Frattini: ''Armare i ribelli non può essere escluso''

ROMA - Il ministro degli Esteri, Franco Frattini, non esclude la possibilità di armare i ribelli libici "come extrema ratio". Il titolare della Farnesina, dopo l'incontro con il rappresentante della politica estera dei ribelli libici Ali Al Isawi, ha annunciato che "l'Italia riconosce il consiglio degli insorti", aggiungendo inoltre che verranno utilizzati "voli italiani per trasportare i feriti dall'ospedale di Misurata e una nave ospedale".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per Frattini occorre "cooperare per evitare che il cessate il fuoco porti al consolidamento dello status quo della divisione in due della Libia, che è inaccettabile". L'obiettivo è quello di "avere una Libia unita che attraverso il Consiglio Nazionale di Transizione promuova una riconciliazione nazionale".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -