Crisi, Marini: ''Esiste ancora un margine''

Crisi, Marini: ''Esiste ancora un margine''

“Non ci sono nè scorciatoie, nè sotterfugi, nè furbizie. Continueremo nel nostro lavoro che si concluderà all’inizio della prossima settimana”. Parola del presidente del Senato, Franco Marini, incaricato dal capo dello Stato a esplorare le possibilità di trovare un consenso sulla legge elettorale. Marini sabato ascolterà le forze economiche e sociali: non è un'"anomalia" ha dichiarato, anche perché sono esse stesse che hanno chiesto di partecipare alle consultazioni.


Fi non può trascurare lo sforzo. "E' una mia convinzione personale, non riscontrata con fatti", che "un grande partito che rappresenta la società, molto radicato, molto presente come Forza Italia non possa trascurare l'accettazione di uno sforzo, che e' ritenuto utile cosi' largamente". Lo ha affermato il presidente del Consiglio incaricato Franco Marini prima di dare inizio alle consultazioni previste per oggi pomeriggio.

Chiti: ‘’Marini ha spiragli ma Fi dica parola chiara”. ''Prendo atto di quanto appena detto da Marini, abituato a pesare le parole. Ci sono dei margini strettissimi, ma ancora qualche spiraglio c'è''. Vannino Chiti e' in viaggio in auto per Arezzo dove parteciperà a un convegno. Il ministro dimissionario per i Rapporti con il Parlamento ha ascoltato le ultime dichiarazioni del premier incaricato Franco Marini, impegnato in questi ore a cercare una larga intesa tra i Poli per riformare la legge elettorale. Per Chiti la 'mission impossible' del presidente del Senato puo' ancora andare a buon fine ma tutto dipende da Forza Italia, che ''deve dire una parola chiara''.


Veltroni a Cdl: ‘’Grande coalizione con Marini per riforme’’. Una grande coalizione guidata da Franco Marini per scrivere insieme le regole del gioco. E' quanto propone il leader del Pd, Walter Veltroni, al centrodestra come soluzione per superare la crisi.


Il calendario delle consultazioni di marini con forze sociali. La terza tornata di consultazioni del presidente del Senato Franco Marini incaricato di formare un esecutivo per la riforma della legge elettorale prevede per domani alle 9,30 l'incontro con i rappresentanti delle imprese: Confindustria, Confcommercio, Confcooperative, Confagricoltura, Confartigianato, Cna, Confesercenti, Lega Cooperative e Casartigiani. Alle 10,30 e' la volta delle organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Uil. Il comitato per il referendum sara' ricevuto alle 11,30 mentre alle 12,15 tocchera' al sindacato Ugl. Chiudera', alle 12,30 l'incontro con il comitato legge elettorale.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -