Csm, il Pd sceglie i suoi candidati: sono Calvi e Giostra

Csm, il Pd sceglie i suoi candidati: sono Calvi e Giostra

Si va verso la fumata bianca sull'elezione dei membri laici del Csm, il Consiglio superiore della magistratura che ‘governa' il mondo delle toghe. Il Partito Democratico ha scelto si sostenere i nomi dell'avvocato Guido Calvi e del professore Glauco Giostra per l'organismo presieduto dal Capo dello Stato. Non senza polemiche però, visto che Ignazio Marino (uno dei tre candidati alla segreteria alle scorse elezioni primarie) ha già annunciato il suo voto contrario.

 

Questo perché "il Pd d commette un errore quando, al momento delle sue scelte, riconduce sempre tutto alle solite culture, il Pci e la Dc - afferma -. Il Pd dovrebbe dare l'idea di guardare al futuro, dare il senso del dinamismo di una ricerca in prospettiva, e non rivolta al passato. Per esempio si potrebbe adottare un metodo diverso, come avviene in Europa, dove i candidati vengono auditi per poterne verificare le competenze e le abilità".

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -