Da Parigi: la 'fredda' accoglienza alla fiamma olimpica

Da Parigi: la 'fredda' accoglienza alla fiamma olimpica

PARIGI – Un'accoglienza quanto meno gelida per la fiamma olimpica, ieri a Parigi. Attorno agli 80 atleti che hanno percorso i 26 chilometri nella capitale francese, gli scontri, i fischi e gli slogan pro o contro il governo cinese l'hanno fatta da padroni, così come le migliaia di bandiere tibetane e di Reporters Sans Frontiers (con manette a sostituire i cerchi olimpici) sventolate lungo tutto il tragitto della torcia. E, al suo passaggio, gli applausi hanno lasciato il posto ai fischi, molto più rumorosi. Segno di come questa manifestazione sia stata avvertita come un avvenimento che di sportivo non aveva quasi nulla.


Da un lato c'erano piccoli gruppi di cinesi, giunti per festeggiare i giochi olimpici e, inevitabilmente, sostenere il loro governo con enormi bandiere rosse e gialle: "Vive la Chine! Vive la Chine!". Dall'altro giungevano le urla dei tibetani e di molti degli spettatori presenti: "Liberté pour le Tibet! Liberté pour le Tibet!". Ed ecco che, nel primo pomeriggio,è iniziata a girare la voce che la fiamma era stata spenta per un pezzo del tragitto, atto obbligatorio per questioni di sicurezza. L'aria ha cominciato ad odorare di festosa soddisfazione, nonostante la crescente tensione tra sostenitori della causa tibetana e forze di polizia, schierate ovunque, e tra i manifestanti delle due "fazioni".


Anche a Parigi, così come a Londra, il passaggio della torcia si è trasformato in uno schiaffo al governo cinese. Con un percorso dirottato più volte, la fiamma spenta per alcuni tratti, e un arrivo allo stadio Charléty in tutta velocità, le parole "marcia" e "fallimento" hanno camminato insieme, lungo tutti i 26 chilometri da percorrere. Ad aspettare la torcia olimpica è stata la neve, che ha cominciato a volteggiare in aria, quasi come un avvertimento. Insieme a lei, un enorme striscione di Reporters Sans Frontiers a sfondo nero, che sventolava tra due finestre al secondo piano di un caseggiato.

lisa tormena

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Foto di Katell Lorand

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -