Dal covo di Bin Laden una "miniera d'oro'' di dati

Dal covo di Bin Laden una "miniera d'oro'' di dati

Dal covo di Bin Laden una "miniera d'oro'' di dati

WASHINGTON - Un'autentica "miniera d'oro" è stata trovata durante il blitz nel compound dove si nascondeva Osama Bin Laden. Le forze speciale americano hanno sequestrato pc, dischi, memorie e materiale elettronico appartenute al leader di al Qaida e il tutto sarà passato al microscopio dagli esperti in una località segreta in Afghanistan. E' quanto hanno riferito fonti dell'intelligence americana. Al lavoro sul materiale informatico ci sono un centinaio di persone.

 

"Sarà un grande evento anche se se ne renderà utilizzabile solo il 10%", hanno fatto sapere. Il compound di Abbottabad è stato sequestrato dalle forze di sicurezza pachistane e posto sotto stretta sorveglianza. Ai cronisti non è permesso accedere nell'abitazione, che si presenterebbe crivellata dai colpi di arma da fuoco e con una parete praticamente demolita.

 

Intanto a Islamabad si è svolto un incontro tra Usa, Pakistan e Afghanistan per discutere della questione della sicurezza nelle aree al confine tra Afghanistan e Pakistan. Erano presenti l'inviato speciale Usa per la regione, Marc Grossman, il segretario agli Esteri pakistano, Salman Bashir, e il vice ministro degli Esteri afghano, Jaweed Ludin,

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -