Ddl sulle primarie, non previste per il candidato premier

Ddl sulle primarie, non previste per il candidato premier

Ddl sulle primarie, non previste per il candidato premier

ROMA - Niente primarie per la scelta del candidato premier, ma che vi si possa ricorrere solo per i candidati a elezione diretta, cioè i governatori, i sindaci e i presidenti di provincia. Questo, in sintesi, il contenuto della proposta di legge per l'istituzione delle primarie, presentata alla Camera e al Senato a firma di Fabrizio Cicchitto e Gaetano Qagliariello. Il ddl prevede inoltre che per poter partecipare alle primarie è necessario essere iscritti al partito.

 

Il testo prevede inoltre che la cancelleria del tribunale territorialmente competente, verifica la regolarità degli elenchi degli aventi diritto al voto e si accerta che nessun cittadino sia contemporaneamente iscritto a più di un elenco per la medesima scadenza elettorale. Inoltre prevede che le primarie, per i partiti o le coalizioni che intendano avvalersene, abbiano luogo entro il sessantesimo giorno antecedente alle elezioni.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -