Dimissioni Fini, Bossi frena: ''Abbassare i toni''

Dimissioni Fini, Bossi frena: ''Abbassare i toni''

Dimissioni Fini, Bossi frena: ''Abbassare i toni''

ROMA - Arriva da Umberto Bossi l'invito a "fare meno casino ed abbassare i toni" dopo il giovedì tempestoso alla Camera. Il Senatur frena sulle dimissioni di Gianfranco Fini richieste dal Pdl dopo l'informativa al Senato del ministri degli Esteri, Franco Frattini, sul caso dell'appartamento di Montecarlo del cognato del leader di Montecitorio. «Il mondo è diviso in due - ha detto Bossi -. Io faccio parte di un mondo e penso che bisogna fare meno casino e abbassare i toni".

 

Nel frattempo il segretario della Destra, Francesco Storace, ha annunciato che saranno depositate in Procura nuove carte. "Il 2 febbraio - ha detto Storace - il Gup di Roma deve decidere se archiviare, rinviare a giudizio, o fare nuove indagini. In quell' occasione ci presenteremo con ulteriori documentazioni". "Fini - ha concluso - ha due problemi: se la casa è di Tulliani e se c'è reato".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -