"Disinteresse e ignoranza su cos'è la Costituzione"

"Disinteresse e ignoranza su cos'è la Costituzione"

"Si registra un diffuso disinteresse, se non addirittura una ignoranza, per cio' che rappresenta oggi la Costituzione e per cosa essa significhi nel sistema delle regole nazionali e sovranazionali". E' quanto denuncia il presidente della Corte Costituzionale, Giovanni Maria Flick, nella sua relazione sulla giurisprudenza costituzionale in occasione dell'udienza a Palazzo della Consulta, alla presenza delle più alte cariche dello Stato, con la sola assenza del premier Berlusconi.

 

''Al legislatore italiano e' certamente consentito dettare norme che regolino, nel rispetto del canone della ragionevolezza e degli obblighi internazionali, l'ingresso e la permanenza di cittadini extracomunitari nel nostro Paese - ha detto -. Ma una volta che il diritto di soggiornare nel territorio nazionale non sia in discussione, non si possono discriminare gli stranieri, stabilendo nei loro confronti particolari limitazioni per il godimento dei diritti fondamentali della persona riconosciuti invece ai cittadini''.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Flick non si è sottratto al dibattito sul caso dell'ex terrorista Cesare Battisti, di cui il Brasile ha negato l'estradizione definendolo un rifugiato politico. "Mi sconcerta che l'Italia possa essere considerata un Paese dove vi sono persecuzioni politiche'', ha detto il presidente della Consulta. 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -