Draghi: ''Fuori dalla crisi con un tasso di crescita basso''

Draghi: ''Fuori dalla crisi con un tasso di crescita basso''

Draghi: ''Fuori dalla crisi con un tasso di crescita basso''

L'Italia sta uscendo dalla crisi "con un tasso di crescita basso, ai minimi europei". E' l'indicazione che arriva dal Governatore della Banca d'Italia, Mario Draghi. Nel corso del suo intervento al Forex di Napoli, il numero uno di Via Nazionale ricorda come "in Italia lo scorso anno il prodotto e' diminuito di quasi il 5%", evidenziando che ora "se ne prevede un recupero lento, con ampie incertezze legate in particolare agli andamenti del ciclo internazionale".

 

Inoltre, ha aggiunto Draghi, bisognerà tenere in considerazione "le condizioni del mercato del lavoro"."Una crescita economica sostenuta - ha proseguito il governatore di Bankitalia - sia base di benessere" e come per questa "ne siano condizione le riforme strutturali, la cui mancanza ha segnato la perdita di competitività del Paese che dura da un quindicennio".

 

"Alla fine dello scorso anno vi erano in Italia oltre 600 mila occupati in meno rispetto al massimo del luglio 2008 - ha affermato Draghi -. La quota di popolazione potenzialmente attiva che è al momento forzatamente inoperosa è elevata e crescente. Finchè la flessione dell'occupazione non s'inverte permane il rischio di ripercussioni sui consumi, quindi sul Pil".

 

Il numero uno di via Nazionale ha riferito che c'è una ''moderata ripresa della domanda di finanziamenti da parte della imprese''. Per il Governatore, ''quelle impegnate in processi di adeguamento tecnologico e di internazionalizzazione meritano maggiore attenzione''. Parlando della crisi che sta attraversando la Grecia, Draghi ha ricordato come l'Italia dei primi anni novanta era in condizioni economiche "peggiori", eppure è riuscita ad uscire dalla crisi con le proprie forze.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -