Duello Tv, Berlusconi attacca Veltroni: ''Atto di violenza''

Duello Tv, Berlusconi attacca Veltroni: ''Atto di violenza''

“E’ un atto di violenza della sinistra e di Veltroni”. Silvio Berlusconi ha commentato così le dichiarazione del candidato premier del Pd che aveva reso noto di partecipare alla trasmissione di Bruno Vespa “Porta a Porta” qualora ci fosse stato un confronto diretto con il leader del Pdl, che però ha rifiutato. “Se facessi il confronto televisivo con Veltroni, dovrei farlo con gli altri dodici candidati che hanno gli stessi diritti” ha dichiarato il Cavaliere.

Per la par condicio, la Rai è stata costretta ad annullare la puntata in cui Berlusconi avrebbe risposto da solo ai giornalisti in quanto Veltroni ha reso noto che non sarebbe andato nemmeno a una trasmissione in cui avrebbe dovuto rispondere solo alle domande dei cronisti.

Sull'annullamento della puntata di giovedì di 'Porta a Porta' “la par condicio non c'entra niente” ha spiegato l’ex premier. “C'entra – ha proseguito - un atto violento da parte di Veltroni che ha detto non voglio andare a rispondere ai giornalisti”, aggiungendo: "E' stanco, lo capisco, ma il fatto che lui non voglia andare non significa che il leader dell'opposizione non possa andare lui".

Matteoli: “Veltroni che non va da Vespa è una furbata”. "Il rifiuto di Veltroni è una scelta studiata nei minimi particolari per impedire al candidato premier del centrodestra di partecipare a sua volta a 'Porta a Porta' per esporre il programma elettorale e rispondere alle domande dei giornalisti – ha affermato il presidente dei senatori di An e capolista per il Pdl in Toscana al Senato, Altero Matteoli -. Quella di Veltroni è una furbata che sconfessa il tanto strombazzato e poco credibile nuovismo che non e' genuino ma solo di facciata".

Cappon: “Non è un problema della Rai”. “Il duello tv non è un problema della Rai - ha commentato il direttore generale della Rai, Claudio Cappon -. Non mi sembra che ci sia nessuno scontro. Abbiamo reso esplicita la nostra posizione con un comunicato dell'azienda e con la lettera del presidente Petruccioli”.

Landolfi: “Rai mantenga inviti a Veltroni e Berlusconi”. La Rai dovrebbe confermare l'invito a 'Porta a Porta' nei confronti di Walter Veltroni e di Silvio Berlusconi, dopo la mancata partecipazione del segretario del Pd, mercoledì, e quella del leader Pdl, giovedì alla trasmissione condotta da Bruno Vespa. Lo scrive il presidente della commissione di Vigilanza Mario Landolfi nella lettera di risposta alla missiva inviatagli ieri dal presidente della televisione pubblica, Claudio Petruccioli. "Senza entrare nel merito delle scelte imposte alla testata -scrive Landolfi- rilevo che quanto da lei esposto non contribuisce a risolvere la diatriba relativa alla partecipazione del candidato Berlusconi alla puntata programmata per questa sera''.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -